Progetti di ricerca del Network Roberto Franceschi

Padri separati, una categoria a rischio di emarginazione

Padri separati, una categoria a rischio di emarginazione

Come vivono i padri che si trovano ad affrontare una separazione o un divorzio e perché in alcuni casi rischiano una situazione di emarginazione sociale? Alice Zanchettin, dottoranda in Sociologia presso l'Università Cattolica, grazie al sostegno dei fondi di ricerca Roberto Franceschi raccoglierà dati per meglio comprendere questo fenomeno

Il velo e il ruolo pubblico delle donne

Il velo e il ruolo pubblico delle donne

Il progetto della studiosa indonesiana Naila Shofia - reso possibile dai fondi di ricerca Roberto Franceschi - propone un punto di vista non scontato sull'uso del velo da parte di donne giovani che vivono in società in rapida modernizzazione

Il sistema del microcredito e la lotta alla povertà

Il sistema del microcredito e la lotta alla povertà

Questa innovativa forma di credito deve il suo successo alla creazione di una policy su misura per i poveri concedendo loro un contesto favorevole alla crescita. L'esperimento sudafricano analizzato da Susanna Parravicini grazie a un fondo di ricerca Roberto Franceschi ne è una testimonianza.

Fragilità dell’anziano e innovazione sociale: possibili scenari per il futuro dell’assistenza agli anziani

Fragilità dell’anziano e innovazione sociale: possibili scenari per il futuro dell’assistenza agli anziani

Grazie al sostegno del nostro programma Young Professional Grant, il ricercatore Bernardo Provvedi ha potuto approfondire il tema dell’invecchiamento della popolazione analizzando le sfide assistenziali ad esso connesse, con l’obiettivo di contribuire al dibattito di policy e all’individuazione di soluzioni concrete a una delle problematiche sociali più cruciali per il futuro del nostro paese.

Mobilità precarie. Spazio-tempo e la sfida dell’accessibilità in due città metropolitane europee

Mobilità precarie. Spazio-tempo e la sfida dell’accessibilità in due città metropolitane europee

La condizione di precarietà lavorativa si associa a un aumento dei bisogni di mobilità urbana per l’accesso al lavoro e il raggiungimento di beni e servizi economici o gratuiti, incidendo al contempo sulle possibilità di sostenere i costi della mobilità. Questo è uno dei paradossi analizzati dal giovane sociologo Luca Daconto nella ricerca svolta a Milano e Lione grazie al nostro programma Young Professional Grant, di cui vi presentiamo una sintesi dei risultati.

  • 1
  • 2