Perché i senza dimora non siano senza diritti, grazie a voi studio come funziona l’accoglienza sulla strada – Daniela Leonardi

Daniela Leonardi, giovane beneficiaria di una nostra borsa di studio Young Professional Grant, racconta come grazie al contributo della Fondazione Roberto Franceschi Onlus abbia potuto fare ricerca sulle disuguaglianze sociali relativamente all'accesso a servizi per le persone senza dimora, in accordo con la pari dignità sociale che l'articolo 3 della nostra Costituzione assegna a tutti i cittadini

Per proteggere rifugiati e richiedenti asilo dall’esclusione sociale, è indispensabile studiare i fattori di rischio

Per proteggere rifugiati e richiedenti asilo dall’esclusione sociale, è indispensabile studiare i fattori di rischio

Grazie ai fondi di ricerca Roberto Franceschi, Marco Marinucci, dottorando in Psicologia all'Università di Milano-Bicocca, indagherà i fattori di rischio e di protezione in grado di predire diverse traiettorie di inclusione o esclusione sociale a lungo termine di rifugiati e richiedenti asilo. La sua ricerca permetterà di analizzare le conseguenze psicologiche dell’esclusione sociale e di progettare interventi mirati a offrire sostegno in fase di accoglienza a popolazioni già vittime di gravi violazioni dei diritti umani fondamentali

Con voi al fianco delle donne che combattono contro povertà e violenza – Maria Monica Ratti

Maria Monica Ratti, psicologa e dottoranda in Scienze della Formazione e della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca, è beneficiaria di un fondo di ricerca Roberto Franceschi per il progetto "Disagio sociale, Povertà, Violenza e le molteplici forme che possono assumere nella società di oggi: Action-Research volta allo sviluppo di interventi di prevenzione e azione", che ci racconta in questo video

Le opportunità per il diritto allo studio e al lavoro che offriamo ai giovani

Partecipando al Percorso Attitudini, ogni anno ragazzi delle scuole superiori imparano a riconoscere le proprie potenzialità per fare scelte di studio e di lavoro coerenti con queste: un'esperienza che li aiuta a non cadere nella dispersione scolastica o nella condizione di NEET. Inoltre, grazie ai nostri partner della Fondazione Isacchi Samaja Onlus, studenti meritevoli ma con difficoltà economiche degli istituti partecipanti possono frequentare l'università. Cristina Franceschi e Paola Arzenati presentano le opportunità offerte dal progetto Diritto al Lavoro nel convegno coordinato da Eleonora Voltolina su "Attitudini, sogni e futuro"

Grazie di avermi aiutato a fare della ricerca sociale il mio lavoro – Giacomo Solano

Grazie al profilo internazionale e alla rilevanza scientifica del progetto su immigrazione e imprenditorialità che ha potuto svolgere esclusivamente grazie al sostegno della Fondazione Roberto Franceschi Onlus, prima ancora del termine del suo dottorato Giacomo si è visto offrire una posizione da ricercatore in un'importante università, che gli permette di continuare a lavorare su argomenti di vasto interesse sociale.
In questo video ci racconta la fondamentale occasione di crescita professionale e personale che vincere la nostra borsa di studio "Young Professional Grant" ha rappresentato per lui

Giancarlo Bozzo e Antonio Ornano raccontano ai giovani come hanno trovato la loro strada

Il direttore artistico di Zelig e uno degli attori comici più amati del momento raccontano in modo divertente come hanno costruito il proprio percorso di vita agli studenti partecipanti al progetto Diritto al Lavoro

L’opportunità di fare ricerca sociale in Sudafrica mi ha fatto crescere – Susanna Parravicini

Susanna Parravicini, che grazie ai Fondi di ricerca Roberto Franceschi si è potuta recare in Sudafrica per raccogliere dati sul microcredito, racconta come il sostegno della Fondazione Roberto Franceschi Onlus le abbia dato l'opportunità di fare della sua tesi una vera ricerca sociale, crescendo umanamente e professionalmente

La mia ricerca sui precari resa possibile dalla Fondazione Roberto Franceschi Onlus – Luca Daconto

Luca Daconto, giovane sociologo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca, racconta come - grazie al sostegno della Fondazione Roberto Franceschi Onlus - abbia potuto svolgere il suo progetto di dottorato sulla mobilità precaria e intraprendere una carriera nella ricerca sociale

  • 1
  • 2