Diritti dell’infanzia in Italia: forti le diseguaglianze regionali. Assente una visione strategica, nonostante alcuni importanti passi avanti sul piano legislativo

Diritti dell’infanzia in Italia: forti le diseguaglianze regionali. Assente una visione strategica, nonostante alcuni importanti passi avanti sul piano legislativo

6 dicembre 2017 - Presentato oggi il 3° Rapporto supplementare del Gruppo CRC alle Nazioni Unite, che fa il punto sull’attuazione della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia.

Presentazione del 3° Rapporto Supplementare sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza in Italia

Presentazione del 3° Rapporto Supplementare sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza in Italia

Il GRUPPO CRC vi invita alla Conferenza Stampa di presentazione del 3° Rapporto Supplementare sui diritti dell’Infanzia e dell’adolescenza in Italia che si terrà alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza Filomena Albano e di un rappresentante della Commissione Parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza

Infanzia: Gruppo CRC, passi in avanti sono stati fatti per l’applicazione della CRC in Italia, ma da adottare ancora importanti provvedimenti a tutela dei bambini

Infanzia: Gruppo CRC, passi in avanti sono stati fatti per l’applicazione della CRC in Italia, ma da adottare ancora importanti provvedimenti a tutela dei bambini

In occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, il network costituito dalle principali associazioni che si occupano attivamente della tutela e promozione dei diritti dell’infanzia in Italia, di cui la Fondazione Roberto Franceschi Onlus è parte da alcuni anni, fa un bilancio e traccia le prospettive per la difesa dei diritti dei bambini e ragazzi nel nostro paese