Simone Cremaschi, dottorando in Scienze Politiche e Sociali all’European University Institute, è autore con Giulia Anita Bari del progetto Mappare gli invisibili. Traiettorie fra gli insediamenti informali dei braccianti africani in Italia che grazie al nostro programma Young Professional Grant sarà svolto dal team di giovani ricercatori di cui fanno parte anche Martina Lo Cascio, Mariasilvia Poltronieri e Raffaele Urselli.

In questo video Simone ci racconta qualcosa di questo progetto finanziato dalla nostra Fondazione, che si propone di quantificare i lavoratori agricoli migranti che vivono continuativamente in insediamenti informali e di mapparne le migrazioni stagionali tra i vari “ghetti”. A differenza degli studi esistenti, verranno analizzati attraverso una ricerca sul campo tutti i maggiori siti informali esistenti sul territorio italiano raccogliendo un campione rappresentativo dei diversi gruppi nazionali, focalizzandosi in particolare sulla popolazione africana impiegata in agricoltura rintracciata in un momento dell’anno all’interno dei diversi insediamenti.

Aiutare giovani impegnati in ricerche che abbiano un impatto su chi vive in povertà e segregazione è importante ma difficile: aiutaci a continuare a farlo.

5x1000 alla Fondazione Roberto Franceschi Onlus

Scrivi un commento

Your email address will not be published.