Gorbaciov Padre dell’Europa

Si rivela oggi sorprendente la lettura degli appunti che Andrea Manzella, allora segretario generale di Palazzo Chigi, raccolse nel durante la visita del presidente De Mita a Mosca. Il leader della parla di «casa comune» e di un continente che non può espellere l’Urss. La storia (compresa la guerra odierna) avrebbe potuto essere un’altra...

Pio XII sapeva

La lettera è datata 14dicembre 1942. La scrive, con una familiarità che denota una lunga consuetudine, il gesuita tedesco Lothar König, membro della rete della resistenza, uomo di collegamento tra l’ arcivescovo di Monaco, nemico del nazismo, e il Vaticano. La riceve padre Robert Leiber, segretario del Papa. È dettagliata, circoscritta, drammatica. Parla di Dachau e Auschwitz, dei crimini contro gli ebrei, di uno sterminio quotidiano. L’ha trovata Giovanni Coco, archivista e ricercatore presso l’Archivio Vaticano, che a «la Lettura» rivela: «È un caso unico, ha un valore enorme». Poi spiega: «Noi cerchiamo di fare chiarezza, anche per comprendere la stagione terribile in cui Pacelli guidò la Chiesa»

  • 1
  • 2