Pascal Bruckner  Uomo bianco avrò il tuo scalpo

Neofemminismo,  antirazzismo,  anticolonialismo:  l'Europa (in particolare la Francia, dice uno dei suoi filosofi più influenti) ha riportato dagli Stati Uniti un dibattito che il Vecchio Continente per primo ha diffuso negli anni ’70.  Focault, Derrida e gli altri sono stati il virus, ora tornano come malattia. E il colpevole è sempre uno solo

I dittatori senza Stato

Fanno spavento, messi tutti in fila: Hitler e Stalin, Mussolini e Franco,Khomeini e Saddam, Mao e i comunisti Castro, Honecker e Pol Pot, poi Pinochet e Stroessner, le dinastie Assad, Duvalier e Kim... Lo scrittore Olivier Guez ne ha raccolto i profili in un volume collettivo che, guardando al Novecento, parla dei nostri tempi: lamania peril controllo dei tiranni del passato è la stessa di una nuova, non meno pericolosa generazione di autocrati. Quelli nati sulla rete e fra i dati. Mark Zuckerberg, per esempio

Ho scritto dieci romanzi prima di imparare a parlare

Santiago Amigorena, nato in Argentina, andò esule in Francia da ragazzino per scappare dalle dittature. La sua opera, spiega, è l’epopea del proprio silenzio. I lettori italiani cominceranno a conoscerlo dal fondo: la storia del nonno, ebreo a Buenos Aires, che inizia a tacere nel1940 quando scopre che cosa accade alla madre, rimasta nel ghetto di Varsavia