Vetro o lamiere Il futuro urbano dell’Africa

Eserciti di persone premono ogni giorno alle porte delle città, le metropoli s'ingrossano spesso in modo caotico affiancando grattacieli avveniristici (stile Dubai) ad agglomerati poveri e poverissimi. Ne parliamo con la sindaca di Freetown (Sierra Leone), con un regista angolano in concorso al Festival di Milano, con un'architetta di Addis Abeba, con un urbanista che lavora a Nairobi per l'agenzia Onu-Habitat. «Dobbiamo riprogettare la casa e l'uso della terra, il tempo per evitare il disastro sociale ed ecologico sta scadendo